Recensione Parrot Swing

parrot swing recensione

Nel complesso, il Parrot Swing è un drone divertente e non particolarmente costoso (77,00€ su Amazon). È in grado di scattare immagini, di decollare ed atterrare in autonomia e grazie al controller fornito in dotazione ed è veramente molto facile da pilotare. Costa 1/4 di un drone di fascia alta, infatti è consigliato sia a chi vuole iniziare a prendere confidenza con un gadget del genere, sia a chi vuole divertirsi pilotando un quadricottero in grado di volare in modi totalmente differenti.

I pro ed i contro

Come in ogni recensione, analizziamo quelli che sono gli aspetti positivi e gli aspetti negativi di un drone, in questo caso del Parrot Swing.

Gli aspetti positivi

  • Economico;
  • Facile da controllare;
  • Modalità di volo diverse, facili e molto divertenti;
  • Super leggero: si può controllare senza patentino ed difficile arrecare danni a persone, animali o cose.

Gli aspetti negativi

  • Qualità della fotocamera molto bassa;
  • Scarsa durata della batteria;
  • Raggio di azione limitato.

Vorrei evidenziare che gli aspetti negativi presenti nel Parrot Swing sono comuni a quasi tutti i droni, soprattutto nella fascia di prezzo bassa. Sotto ai 150,00€ infatti, non esistono in commercio quadricotteri aventi sia una buona fotocamera che un’ottima autonomia: vanno effettuate le dovute scelte in base all’utilizzo che se ne fa del dispositivo.

Spezzo una lancia a favore dell’azienda francese: per contrastare la scarsa autonomia delle batterie, all’interno della confezione sono presenti ben 2 batterie aggiuntive che vanno ad aggiungersi a quella già presente sul drone.

parrot swing

La recensione del Parrot Swing

Parrot costruisce quadricotteri da molti anni, quindi è considerata uno dei migliori produttori di droni sul mercato. Negli anni, l’azienda ha trasformato i suoi obiettivi, andando a soddisfare quelle che sono le richieste dei consumatori con budget inferiori.

confezione parrot swing

Scheda tecnica e design

Prima di parlare del design, ecco la scheda tecnica del Parrot Swing:

Informazioni modello

  • Marca: Parrot
  • Modello: PF727003
  • Nome modello: Parrot Swing e Flypad
  • Anno modello: 2016
  • Numero articolo: PF727003
  • Componenti e periferiche
  • Numero articoli: 24

Alimentazione

  • Batterie incluse? Si
  • Composizione cella della batteria: Polimero di litio

Connettività

  • Tipo wireless: Bluetooth

Standard e interfacce

  • Materiale: Plastica

L’azienda ha voluto provare qualcosa di innovativo e diverso dal solito: il Parrot Swing non si guida in una sola direzione, infatti le eliche possono essere rivolte sia verso l’alto che in avanti. In altre parole, sembra sia un quadricottero che un aereo.

Per mantenere il drone leggero e scattante, le ali sono realizzate di polistirolo e collegate ad uno scheletro di plastica che funge da telaio. Nella parte anteriore sono presenti due luci LED, che indicano solamente lo stato della ricarica e che non illuminano: proprio per questo lo Swing è inutilizzabile di notte o in ambienti poco luminosi.

Nella parte anteriore del dispositivo ci sono la fotocamera, un’ingresso micro USB ed un sensore di pressione.

Per ulteriori informazioni sulla scheda tecnica, ecco il link alla pagina web ufficiale: Minidrone Parrot Swing.

Tecnologie e funzioni particolari

Quello che apparentemente può sembrare un drone giocattolo, il Parrot Swing nasconde delle funzionalità avanzate e molto divertenti. Tra le tante caratteristiche utili, quella più funzionale è l’oscillazione costante: funzionalità attività grazie ad una serie di sensori che misurano l’altitudine.

caratteristiche parrot swing

Sotto la scocca del drone compaiono: un accelerometro a 3 assi ed un giroscopio a 3 assi per misurare la velocità, l’inclinazione e – per quanto possibile – la capacità di evitare un ostacolo. Inoltre, c’è un sensore ad ultrasuoni che blocca la possibilità di volare ad un’altitudine superiore a 4 metri.

Ovviamente, la serie di sensori non è paragonabile -ad esempio- a quella del Phantom 4: non scordiamoci mai che questo drone costa meno di 80,00€!

Il controller ed i comandi

Ci sono ben due modi per controllare l’oscillazione del drone Parrot Swing. La prima è utilizzando l’applicazione per smartphone iOS o Android, la seconda è quella di utilizzare il controller Parrot Flypad in dotazione. Il vantaggio di utilizzare il pad è quello di poter arrivare ad una distanza di 60 metri, mentre lo smartphone è in grado di controllare il quadricottero fino a 20 metri.

controller parrot swing

L’utilizzo del controller, che ricordo essere presente nella confezione standard, è molto più facile di quanto si possa immaginare. C’è un apposito pulsante per il decollo e l’atterraggio, che porta il drone ad un paio di metri da terra.

Una volta in volo, la levetta sinistra del pad controlla l’altezza e la rotazione del drone, mentre quella destra controlla i movimenti direzionali.

Proprio come se fosse un pad per le moderne consolle, ci sono altri pulsanti (1, 2, A e B, R1, R2, L1, L2) che fanno compiere al drone dei movimenti pre-programmati. Ad esempio, con R1 si scatta una foto, L1 è il tasto che fa eseguire allo Swing un’inversione a U, tenendo premuti R2 e L2 il drone modificherà la modalità di volo, rivolgendo dunque le eliche ed il muso in avanti.

Ovviamente, utilizzando l’applicazione per smartphone vengono limitate di un terzo le potenzialità del quadricottero.

Una bellissima caratteristica del joypad è la possibilità di aggiungere un piccolo sostegno per lo smartphone: mentre si guida il drone si possono visualizzare importanti informazioni come il meteo e le varie distanze direttamente dal proprio telefono cellulare.

Ecco a te la nostra mini-guida su come si pilota un drone >

Le diverse modalità di volo

Nonostante il drone non sia esplicitamente progettato per il volo indoor, le dimensioni ed il peso lo rendono in grado sia di volare in casa, che in spazi aperti, ovviamente con delle condizioni climatiche adatte. Prima di ogni sessione di volo, va controllato il vento: è molto facile andare fuori rotta con lo Swing.

modalità di volo swing

Proprio come enunciato negli aspetti positivi, la leggerezza e le dimensioni compatte del drone lo rendono molto reattivo e divertente da guidare.

Alcuni sensori sono stati progettati per calcolare la possibilità di un eventuale impatto: proprio per questo un istante prima le eliche si spengono e mandano lo Swing in caduta libera. Ovviamente il tutto è stato progettato in base al peso del drone: quando cade a terra, anche da 4 metri, nessun componente riporta danni e non vengono ferite persone o animali.

Il verdetto finale

Nel complesso, il Parrot Swing è un giocattolo più che divertente. Il prezzo di vendita è accessibile a chiunque, ma ha il pregio di non essere orribile come quasi la totalità dei droni della sua stessa fascia di prezzo.

Con appena 76,00€ ci si porta a casa un drone ricco di funzioni: fotocamera, decollo e atterraggio verticale, due modalità di volo e molto altro.

Se il tuo obiettivo è quello di fare un grande investimento, allora lo Swing non è il modello che stavi cercando: dovresti controllare questa nostra guida di base. Invece, se desideri volare in giro per casa o in un piccolo parco, hai finalmente trovato il tuo prossimo acquisto.

Scopri l’offerta sul nostro comparatore >

Lascia un commento

[js-disqus]