Recensione Xiaomi Mi 4K

Xiaomi Mi 4K è un drone molto interessante per il prezzo contenuto (tra i 370 ed i 410 euro) e per le buone caratteristiche. Si tratta di un dispositivo indicato per chi vuole imparare a pilotare un drone senza spendere cifre eccessive. Buono il design anche se non particolarmente originale, in quanto si ispira al DJI Phantom.

La precisione del volo è una delle caratteristiche più interessanti del drone. La qualità di foto e video, pur non essendo eccelsa, offre comunque prestazioni più che accettabili. Scopriamo di più nei successivi paragrafi dove analizziamo i pro, i contro e le caratteristiche tecniche del Xiaomi Mi 4K.

Drone Mi 4K: costruzione e design

Il drone è realizzato in plastica di ottima qualità che conferisce al dispositivo un aspetto solido e robusto. La telecamera è facilmente removibile quindi può essere sostituita facilmente in caso di guasto, oppure può essere collocata a terra con un apposito gimbal stabilizzato.

L’assemblaggio non è particolarmente complicato poiché il quadricottero è già montato e richiede esclusivamente l’inserimento del modulo camera nell’alloggiamento. Fedele alla filosofia Xiaomi le linee sono minimal ed essenziali, capaci comunque di conferire un aspetto gradevole al drone.

Ti lascio con un video che ti mostra l’unboxing del Drone Xiaomi Mi 4K, buona visione!

Le caratteristiche tecniche di Xiaomi Mi 4K

La qualità del volo è uno degli aspetti più interessanti del drone, capace di volare fino a 16 m/s per un’altitudine massima di 500 metri. La velocità di ascesa massima è pari a 6 m/s, mentre quella di discesa è di 1,5 m/s. L’app è dotata di un toggle che permette di estendere questo limite addirittura fino a 2 chilometri.

La stabilità della telecamera è garantita dal gimbal a 3 assi, che però non sempre riesce a tenere l’orizzonte orizzontale.

La rilevazione “no fly” rende impossibile il decollo del drone nelle zone interdette al volo e la bussola va ricalibrata più volte anche nelle aree verdi. Il velivolo monta un processore quad-core Cortex-A7, capace di gestire i sistemi di posizionamento ottici collocati nella faccia inferiore.

Ai tradizionali sistemi di “Vision Positioning” per i voli a quota bassa o indoor si affianca anche il modulo GPS, che facilita il volo ed il ritorno alla base del dispositivo con un semplice clic sul telecomando. Sono disponibili opzioni per il decollo e per l’atterraggio automatico, ma non sono presenti purtroppo sensori anti-collisione. Secondo quanto dichiarato da Xiaomi l’autonomia del drone è di 27 minuti, anche se questo valore dipende anche dalle modalità di guida e dalle condizioni meteo.

Modalità di volo

Xiaomi Mi 4K si lascia pilotare facilmente grazie ad una notevole reattività che migliora l’esperienza di pilotaggio. Sono disponibili diverse modalità di guida intelligente molto apprezzate: orbit, dronie e waypoint. La modalità orbit fa ruotare il drone in un cerchio attorno ad un punto fisso.

La modalità dronie partendo da un punto prefissato fa volare il drone mantenendolo al centro dell’inquadratura. Infine la modalità waypoint consente di impostare in anticipo il percorso del drone.

Fotocamera

La camera removibile è dotata di una lente FOV 94,  f/2.8 con lunghezza focale di 3.7 mm ed un sensore: 1/2.3inch CMOS con 12.40MP pixel effettivi. I video dispongono di un range ISO di 100-3200, mentre le foto di un range ISO di 100-1600 con una velocità dell’otturatore 8-1/8000s. La fotocamera può scattare immagini ad una risoluzione massima di 4000×3000 e registrare video 840x2160p a 30fps, 2560x1440p a 60fps, o 1080p a 60fps.

Il miglior compresso tra fluidità e qualità delle immagini è dato dai video in FHD a 60fps, mentre i video 4K risultano essere un po’ scattosi. Le foto vengono invece scattate a 12 mpx e in jpg+raw.

Telecomando

Il telecomando si presenta con un design ergonomico e leggero. Sulla parte anteriore sono presenti i pulsanti di accensione, di decollo e lo switch per il “return to home”.

I due stick analogici sono dotati di uno spazio di manovra rettangolare e vanno usati con cautela poiché sono piuttosto sensibili. Sulla parte posteriore sono collocati i tasti per foto e video, mentre ai lati sono presenti una ghiera per inclinare la telecamera (a sinistra) ed una ghiera personalizzabile (a destra).

In quest’ultima sezione è possibile anche regolare il bilanciamento del bianco, l’esposizione e tante altre funzioni tramite l’app. Sulla parte superiore c’è un alloggio per lo smartphone, di cui il telecomando ha bisogno poiché è privo di display.

Nella parte inferiore sono presenti la porta per la ricarica e la porta USB dove collegare smartphone e telecomando.

Per collegare il controller al telefono è possibile utilizzare un cavo o un dongle wi-fi.

L’app

L’app pur essendo in inglese è abbastanza intuitiva e semplice da utilizzare e segue l’utente passo dopo passo nella configurazione e nella connessione dello smartphone al telecomando. L’interfaccia è chiara ed al centro colloca la mappa oppure lo streaming video del drone.

Sulle parti laterali vengono indicate la distanza, la velocità e l’altitudine.

Sulla parte inferiore vengono fornite informazioni sull’intensità del segnale del telecomando e su altri parametri della videocamera.

Tramite l’app gli utenti possono personalizzare il loro stile di volo, switchando tra le numerose opzioni di volo. L’app funziona tranquillamente sia sui dispositivi iOS che su quelli Android.

I pro di Xiaomi Mi 4K

  • Ottimo rapporto qualità/prezzo
  • Stabilità
  • Portata elevata del telecomando
  • App performante

I contro di Xiaomi Mi 4K

  • Gimbal poco performante
  • Bussola troppo sensibile
  • Streaming video da rivedere

Il giudizio finale

Che prodotto è Xiaomi 4K? Sicuramente è un drone dall’ottimo rapporto qualità/prezzo che offre prestazioni più che accettabili considerando il costo abbastanza contenuto.

Il drone è veloce, stabile e dispone di un’app molto ben strutturata che permette di personalizzare la propria tipologia di volo. Pecca un po’ nella qualità dei filmati, in modo particolare perde troppo velocemente il flusso dello streaming video.

Xiaomi Mi 4K è la scelta ideale per chi vuole iniziare a pilotare un drone o per chi si sta avvicinando a questo mondo, senza spendere cifre eccessive ma anche senza rinunciare alla qualità.