• Home
  • Guida all’acquisto dei droni

Guida all’acquisto dei droni

guida acquisto droni

Il drone viene considerato per gli hobbisti americani come “The Next Big Thing“.

Se in un primo momento il loro utilizzo era limitato all’uso professionale, facendo parte di operazioni segrete militari, adesso sono alla portata di tutti gli appassionati.

Secondo la “Consumer Technology Association“, il mercato dei droni, in America, toccherà quasi 105 milioni di dollari di fatturato. Le loro previsioni indicano che saranno raggiungi i 300 milioni entro il 2018. Proprio per questo abbiamo scritto una guida all’acquisto dei droni, per farti capire al meglio quale drone comperare.

Continua la lettura se vuoi conoscere tutte le informazioni prima di acquistarne uno.

Acquistare un drone: I tipi

  • Multirotore: Questo è il tipo di drone più comune, chiamato anche quadricottero. Garantiscono una buona stabilità e sono dotati di una fotocamera. Sono veloci, godono di una buona resistenza e il tempo di volo è abbastanza elevato. Sono facili da guidare, quindi adatti anche ai principianti.
  • Elicottero: I droni di questo tipo rientrano nella classe giocattolo e sono dei cugini più piccoli rispetto ai quadricotteri. Sono abbastanza difficili da utilizzare. Possono comunque trasportare dei carichi pesanti, infatti in un primo momento venivano utilizzati nel settore primario.
  • Aereo: I droni aereo sono simili a quelli militari. Sono veloci e coprono una lunga distanza di volo, ma ci serve una discreta abilità per controllarli.

differenze tra i droni

L’acquisto di un drone: Le caratteristiche di base

Quando si sta scegliendo un drone da acquistare, bisogna considerare le seguenti caratteristiche.

  • Durata della batteria: Se avete intenzione di scattare foto o registrare video, occorre un drone con una durata della batteria eccellente. In caso contrario, potresti non avere il tempo necessario per decollare, scattare le foto e atterrare. D’altra parte, se cerchi un quadricottero per effettuare delle acrobazie in aria, la durata della batteria può essere più o meno influente.
  • Costo della batteria: Non importa quale drone si desidera acquistare, servirà in qualsiasi caso una batteria di ricambio. In questo modo, si può sostituire quella scarica e ripartire in qualsiasi momento. Al prezzo finale del drone bisogna aggiungere una o più batterie extra.
  • Tempo di ricarica: Anche questo parametro è molto importante, avere due batterie dalla durata di 10 minuti è irrilevante se il tempo di ricarica è di 1 ora. La maggior parte delle batterie si ricaricano in 45 minuti, quindi bisogna considerare alcune batterie di riserva.
  • Campo di controllo: Se si desidera volare all’aperto, la gamma di controllo è un parametro importante. Bisogna controllare la massima distanza in cui può lavorare il controller.
  • Ricambi/Riparabilità: I principianti dovranno considerare la resistenza di un drone con un occhio molto attento. I crash e gli scontri sono quasi inevitabili, quindi i pezzi di ricambio devono essere facilmente reperibili.

I droni professionali: Le caratteristiche avanzate

Se il nostro intento è quello di comprare un drone a basso costo, per imparare a volare, non dobbiamo prendere in considerazione delle caratteristiche costose. Per tutti gli altri usi, siamo costretti a farlo. Queste sono caratteristiche che si fanno pagare, anche se il prezzo generale dei quadricotteri è in costante calo. Acquistare un drone del genere vuol dire avere un vero top di gamma tra le mani, in grado di stupire parenti ed amici.

  • Fotocamera: Quasi l’80% dei droni in commercio è dotato di una fotocamera di almeno 720p. I droni più costosi hanno un sistema di supporto cardanico, che permette di installare una macchina fotografica professionale.
  • Per gli scopi avanzati, vengono montate di fabbrica delle fotocamera in 4K.
  • GPS: Soprattutto nel mondo del cinema, oppure per chi vuole registrare le proprie imprese sportive, bisogna considerare le caratteristiche del GPS. Ad esempio, la funzione “Follow-Me”, sfrutta le coordinate del nostro smartphone per seguire la nostra posizione. In generale, il GPS e altri parametri influenzano la stabilità del volo.
  • Controller: Ci sono dei droni che volano con il nostro smartphone, altri invece hanno un doppio controller, chi ha la visualizzazione in FPV (Prima persona) e chi ha un controllo basato sul touch.

Quali sono le norme per pilotare un drone?

Per scoprire tutte le leggi attualmente in vigore sul territorio italiano, che vietano o limitano l’utilizzo dei droni, ti consigliamo di leggere il Regolamento ENAC.

Copyright 2015 - abcDroni.it - SERVIZIO OFFERTO DA ESPERTO SEO S.R.L. - Via Antonio Baiamonti 4, 00195 Roma (RM) - P.IVA 01512540558